sintomi gravidanza extrauterina

Gravidanza extrauterina, sintomi

C’è ancora molta confusione sul tema. Molte giovani donne non sono ancora consapevoli di cosa sia una gravidanza extrauterina (o ectopica), almeno che loro o qualcuno di molto vicino non si è trovato ad affrontare la stessa situazione. Ma cos’è nel dettaglio, quali sono i sintomi?

Cos’è la gravidanza extrauterina

E’ quando l‘uovo fecondato non si è impiantato nella cavità uterina, ma al suo esterno. Ecco che si parla di gravidanza extrauterina. Purtroppo alcune volte può essere asintomatica, mentre altre si presenta con dolori anche molto intensi. Qualora vi sia comunque sia il sospetto, la cosa migliore da fare è recarsi immediatamente dal ginecologo o, se il problema nascesse di notte, al pronto soccorso.

Secondo le statistiche infatti circa 1 gravidanza ogni 100 è extrauterina. La donna si rende conto della sua situazione quando il feto inizia a crescere, cosa che provocherà dolori e perdite. Nelle tube l’embrione non può assolutamente svilupparsi, ed ecco che la gravidanza si interromperà in modo automatico o in seguito all’intervento medico. Ai primi segnali è prioritario andare subito all’ospedale perché se la tuba si rompe, causa un’emorragia addominale, provocando poi collasso e morte.

Gravidanza extrauterina, sintomi evidenti

Sono tanti i segnali di allarme e proprio per una mancanza di sintomatologia sempre uguale, può essere difficile riconoscere la gravidanza extrauterina. Alcune donne iniziano ad avere i classici sintomi della gravidanza, ma il test risulta negativo. Altre volte invece i sintomi sono confermati poi da un test positivo, ma che si rivelerà presto una gravidanza fuori dalla cavità uterina. In altri casi ancora la donna non avrà sintomi di gravidanza, ma vedrà scendere sangue molto simile a quello mestruale, solo molto più acquoso.

Esistono comunque dei sintomi specifici che porteranno in un secondo momento la donna a comprendere la presenza di una gravidanza extrauterina. Oltre all’ecografia che subito identificherebbe il problema, i campanelli d’allarme, che compaiono in genere entro la decima settimana, sono:

  1. Vomito, nausea e febbre.
  2. Perdite di sangue che non sono normali, appunto molto più liquide e marroni.
  3. Dolore localizzato a una parte dell’addome ma anche a una spalla, riflesso di un’emorragia interna. Il dolore al ventre spesso si fa molto intenso specialmente durante il rapporto sessuale.
  4. Svenimento, battito cardiaco che accelera, vertigini e abbassamento della pressione.

Saranno comunque sia gli esami specifici, come le analisi del sangue e l’ecografia, a confermare o meno la gravidanza extrauterina.

ADD YOUR COMMENT