risarcimento auto distrutta

Auto nuova distrutta, ecco come interviene la compagnia assicurativa

Avete da poco comprato una nuova auto fiammante ,vi siete recati presso la vostra compagnia assicurativa di fiducia e avete  stipulato la polizza assicurativa, prassi eseguita da tutti gli automobilisti. Dopo poco tempo vi vedete coinvolti in un grave incidente dove la vostra auto è praticamente distrutta, scongiurato il pericolo di vita, la prima domanda a porvi sarà: la mia polizza assicurativa risarcirà l’intero importo del mio mezzo?

Polizza assicurativa: come interviene?

Nel momento in cui viene firmato un contratto per la vostra polizza assicurativa (RCA) del mezzo, tra le parti si stabilisce un massimale, ossia il livello massimo di rimborso che verrà pagato al soggetto in caso abbia subito danni fisici e materiali a terzi. Questo accordo prevede che l’assicurazione in casi di danni debba risarcire un tot, mentre la parte restante dovrà essere coperta dal soggetto stesso.

Per cui al momento in cui si stipula un contratto assicurativo per la vostra vettura bisogna prestare massima attenzione a questo massimale, anche se codesto massimale varia in base al premio assicurativo che si è stipulato, attenti a non farsi ingannare, spesso per il fatto che si vuole pagare meno si sorvola o non si presta particolare attenzione a questo massimale, ma vagliate bene soprattutto se avete appena comprato una nuova auto di non sottovalutare il massimale.

Nel caso di incidente dove il vostro mezzo è andato praticamente distrutto, con aggiunta di soggetti feriti gravemente o addirittura morti, i danni potrebbero essere molto elevati, e verranno stabiliti dalla magistratura, pertanto è opportuno considerare non solo i danni al proprio mezzo ma anche quello verso terzi.

I massimali in genere tendono sempre a variare ultime modifiche risalgono  durante il decreto Monti. Al momento dell’incidente, la compagnia assicurativa dopo l’apposita pratica, provvederà ad effettuare il risarcimento che avrà stabilito la magistratura, Nel caso in cui ci si trova coinvolti ed abbiate la piena ragione, la compagnia assicurativa dell’altro soggetto vi dovrà risarcire nello stesso identico modo, tutti i danni che non sono inclusi nel massimale saranno ricoperti dal soggetto che ha causato il sinistro.

Quindi nel caso in cui si viene lesi e nel caso in cui la vettura nuova venga distrutta tutta o parzialmente, il danno sarà risarcito per intero secondo quando stabilito dalla legge. La forma per riscuotere il danno economico sarà successivamente stabilita e divisa secondo gli accordi contrattuali tra l’altro conducente e la sua compagnia assicurativa.

Fonte: https://assicurazionieconomiche.wordpress.com/

Comments
  1. Roberto

    Buongiorno sono Roberto, avrei una domanda: in caso di incidente con ragione al 100% è il mio furgone di 2 mesi con 1400 km andato distrutto (il costo dei pezzi e della manodopera si aggira sui 25000€) ed essendoci il risarcimento diretto dalla mia assicurazione mi è dovuto il costo integrale del nuovo furgone come da fattura di 17500€?
    Perchè ma mia assicurazione vuol farmi perdere circa 3500€…………
    Allora ho chiesto la riparazione del mio furgone, visto che mi voglione dare solo 13900€, sarebbe giusto pretenderlo?
    Grazie saluti

ADD YOUR COMMENT