collegare-pc-a-tv

Come collegare il PC alla TV di casa

Se sei stanco di doverti guardare sempre i film sul PC e desideri goderteli con maggiore tranquillità sulla TV di casa, allora non ti resta da far altro che collegare i due dispositivi tra loro per vedere risolto questo tuo piccolo sfizio. Sono sufficienti poche decine di euro per acquistare dei cavi appositi tramite i quali sia possibile mettere in comunicazione il PC con la TV, e se hai problemi nel reperire quelli giusti (soprattutto in caso di apparecchi piuttosto datati) ti consigliamo di rivolgerti a negozi specializzati in materia del calibro di ezdirect.

Una volta che hai appreso questa piccola ma pur sempre essenziale base di partenza, devi procedere col guardar dietro il case del tuo computer e anche dietro il televisore per capire di quali cavi hai esattamente bisogno. In commercio esistono infatti varie tipologie di cavo che per quanto diverse nella struttura, nel funzionamento e in alcuni casi anche nelle funzioni, alla fin fine permettono tutti il collegamento del PC alla TV. In particolar modo sono queste le tipologie di cavi più diffusi per chi ha necessità come le tue.

HDMI: si tratta della soluzione probabilmente più popolare e anche più pratica per collegare PC e TV. Oggi giorno l’ingresso HDMI è presente nella maggior parte degli apparecchi poiché si tratta di un metodo di messa in comunicazione che è rapido, poco ingombrante, e capace di supportare flussi audio e video anche in alta definizione.

VGA: anche questo è un attacco molto presente sul mercato, ma che forse lo era di più negli anni passati. Chi ha apparecchi non proprio modernissimi dovrebbe trovare l’attacco VGA che, non supportando i flussi audio, necessita di essere accompagnato da un secondo cavo.

DVI: un altro formato piuttosto popolare e utilizzato per i collegamenti PC-TV, è appunto il DVI.

S-Video: questo piccolo spinotto rotondo è presente nei dispositivi più datati, tant’è che per funzionare lato TV si serve dell’adattatore scart. Questo connettore non gestisce però il flusso audio, e proprioc ome nel caso del VGA necessita di un cavo aggiuntivo per permettere che l’esperienza utente possa considerarsi completa.

RCA Composito: Un ultimo attacco è l’RCA composito che coincide in termini estremamente pratici coi famosissimi jack di color rosso, giallo e bianco supportati da ancora molti PC e presenti, tra l’altro, anche in molti dei televisori di oggi giorno. Questo connettore è completo poiché ha i cavi rosso e bianco che gestiscono il comparto audio, sebbene occorra ricordare che la qualità potrebbe non essere delle migliori.

ADD YOUR COMMENT