Serie, 20ª giornata. L’analisi

Siamo arrivati al giro di boa, il Napoli è campione d’inverno e al sfida scudetto è sempre più aperta grazie alla rimonta della Juve e al rilancio della nuova Roma di Spalletti.

L’incontro clou di questa 20ª giornata è senza dubbio quello che si giocherà a San Siro tra Milan e Fiorentina con i rossoneri reduci dal buon pareggio di Roma e dalla qualificazione in coppa Italia contro il Carpi che ha spianato la strada verso la finale. Gara in ogni caso decisiva per Mihajlovic sempre sulla graticola: fonti rossonere parlano di avvicendamento imminente con l’ex ct campione del mondo Marcello Lippi. La Fiorentina, che gli esperti di scommesse sulla serie A danno come leggermente sfavorita, deve rialzarsi dopo la clamorosa sconfitta interna contro la Lazio che non solo le ha negato la possibilità di laurearsi campione d’inverno ma l’ha anche trascinata fuori dalla zona Champions.

marcello lippi

La Juventus invece fa visita all’Udinese a caccia della decima vittoria consecutiva. I bianconeri di Udine vorranno fare bella figura davanti al proprio pubblico alla prima assoluta nel nuovo stadio del friuli completamente ristrutturato. All’andata ci fu la clamorosa vittoria degli uomini di Colantuono che diedero il via alla crisi di inizio stagione juventina. Allegri si affida a Mandzukic recuperato, al fianco di Dybala con Cuadrado ancora fuori.

A Roma inizia lo Spalletti-bis e quale migliore occasione per rompere il ghiaccio se non una sfida casalinga contro il fanalino di coda Hellas Verona, che con le sue zero vittorie in campionato è in piena crisi e nuovamente privo del bomber Luca Toni. Del Neri presenta la coppia Pazzini-Rebic per provare il colpaccio.

Il Napoli campione d’inverno riceve il Sassuolo che le ha di fatto regalato il titolo virtuale di gennaio, sbancando San Siro e lasciando l’Inter ferma al palo. Gli emiliani hanno vinto all’andata mettendo in dubbio la riuscita del progetto Sarri grazie alle reti di Floro Flores e Sansone in rimonta. Mister Sarri, dopo un semi-turn over, torna al classico tridente Insigne, Higuain e Callejon, per sfondare il muro emiliano che domenica scorsa ha retto alla grande contro l’Inter.

L’Inter di Mancini, dopo la clamorosa sconfitta interna contro il Sassuolo, prova a riprendere la corsa su un campo ostico come quello di Bergamo dove i nerazzurri di Milano hanno vinto una sola volta nelle ultime sei gare. Il Mancio dovrebbe confermare Ljaic, Icardi e Perisic in attacco, con Jovetic, match winner dell’andata, ormai relegato a rincalzo di lusso. La classifica dell’Atalanta è tranquilla, ma gli uomini di Reja vogliono rialzarsi essendo reduci da quattro sconfitte consecutive.

Al Bentegodi di Verona bella sfida tra due sorprese di questo girone d’andata: ChievoEmpoli promette divertimento con entrambe le squadre reduci da vittorie esterne a Bologna e Torino.

A Modena invece, il Carpi proverà a bissare la vittoria contro l’Udinese di una settimana fa che ha riacceso le speranze degli uomini di Castori. La Samp è reduce dalla sconfitta a testa alta contro la Juventus e vuole tornare a vincere per inseguire il sogno europeo.

A Bologna arriva la Lazio in netta ripresa dopo un girone d’andata con più bassi che alti. Donadoni avrà a disposizione i due nuovi acquisti Zuniga e Floccari; Pioli invece conferma l’undici che ha vinto a Firenze relegando in panchina il nuovo acquisto Bisevac. Una Lazio imprevedibile in trasferta: tre vittorie e sei sconfitte fino ad ora.

A Marassi si affrontano Genoa e Palermo, due squadre a caccia di punti salvezza e in pieno ciclone calciomercato. Esordio sulla panchina rosanero per Barros Schelotto, affiancato da Viviani, che ha messo fine alla telenovela allenatore in casa rosanero.

Sfida delicata tra Torino e Frosinone con i granata reduci dalla sconfitta interna contro l’Empoli e dal caso Quagliarella che ha destabilizzato l’ambiente. Ventura riabbraccia Ciro Immobile, mentre Stellone vuole riscattare la manita subita dal Napoli in casa domenica scorsa e tornare in piena corsa salvezza.

ADD YOUR COMMENT